Teatro Comunale

Omar Galliani “Il Sipario”, Norcia 1996-97
Olio su tela, metri 7 × 11.
Tela di Lino belga delle tessiture Govi di Cavriago (RE)
Colori ad olio prodotti artigianalmente.

Il sipario di Norcia dice che la scena, qualunque scena, si apre sempre sul mistero del testo. Il testo chiuso in sé e, metafisicamente, origine di sé e del mondo si svela come un’astrazione. La composizione rigorosamente simmetrica, quasi araldico emblema, rende visibile un principio di assialità, interamente schiuso e racchiuso intorno all’enigma che emana dal Libro.
Nel cielo di un’Umbria sospesa tra palcoscenico e memoria, Omar Galliani ha rappresentato il microcosmo concluso di una macchina della bellezza simile a un astro geometrico che ruota sul proprio asse mosso da sinergie angeliche. L’asse coincide con la piega del libro, feritoia lucente che segna il culmine visionario di una drammaturgia del conflitto tra la luce immortale della pittura e del tempo decaduto di questa fine del millennio.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...